Risotto al radicchio di Treviso

Risotto-al-radicchio-di-Treviso-ricetta-parliamo-di-cucina

Il risotto al radicchio di Treviso è un piatto squisito e raffinato che mette in risalto un ingrediente tipico. La ricetta è molto facile, si prepara con la varietà di radicchio che matura nella seconda metà dell’inverno fino a primavera ed è perfetta anche per un invito elegante

Verdura tipica del Veneto, in particolare dell’area trevigiana e veronese, il radicchio di Treviso Igp è una delle insalate più pregiate e costose: ha cespo oblungo, compatto quando è precoce, più rado e con le foglie lunghe e ricurve quando è tardivo. La sua caratteristica più spiccata è la piacevole nota amarognola e in cucina si dimostra multiforme e versatile: il radicchio è la star delle insalate, ha un sapore delizioso e si può utilizzare dall’antipasto al dolce, dal celeberrimo risotto al radicchio di Treviso alle preparazioni particolari come sughi e confetture, ottime per accompagnare i formaggi stagionati. Accompagnate il risotto con un pregiatissimo vino veneto come l’Amarone, oppure con un gradevole Marzemino del Trentino, utilizzandoli naturalmente anche nella preparazione del risotto.

Per 4 persone

320 g di riso Vialone nano

280 g di radicchio di Treviso Tardivo Igp (circa 2 cespi)

1 scalogno

150 ml di Amarone oppure di Marzemino

brodo di carne o di verdure

80 g di grana trentino grattugiato

burro

sale e pepe

Eliminate i torsoli dai cespi di radicchio di Treviso, lavateli e sfogliateli. Tagliate le foglie a listarelle, tenendo separata la parte superiore rossa da quella inferiore con le coste più spesse. Spellate lo scalogno, tritatelo e fatelo appassire a fiamma bassa per 3-4 minuti in una casseruola ampia e non troppo alta con 30 g di burro, mescolando spesso.

Unite il riso e fatelo tostare per un paio di minuti a fiamma media, mescolando. Sfumatelo con il vino caldo e lasciatelo evaporare. Alzate il fuoco, versate 3 mestoli di brodo bollente, unite la parte inferiore del radicchio tagliata a listarelle, mescolate e fate sobbollire a fuoco vivo finché il brodo sarà assorbito.

Abbassate subito la fiamma e proseguite la cottura del risotto a fuoco dolce, per 14-16 minuti, unendo man mano un mestolo di brodo caldo quando il precedente sarà evaporato e mescolando ogni volta. A metà cottura aggiungete le foglie di radicchio rosse rimaste.

Quando il riso sarà al dente e il fondo della preparazione cremoso e non troppo denso, togliete la pentola dal fuoco, incorporate 20 g di burro freddo a fiocchetti, il grana e un’abbondate macinata di pepe. Mescolate, coprite, lasciate riposare per 1 minuto e servite subito.

 

(immagine:gardaconcierge.com)

Risotto al radicchio di Treviso ultima modidfica: 2015-01-29T14:06:35+02:00 da Marilena Bergamaschi