Risotto all’Amarone con radicchio rosso di Treviso

Risotto-al-radicchio-di-Treviso-ricetta-parliamo-di-cucina

Il risotto all’Amarone con radicchio di Treviso è un piatto squisito e raffinato che unisce e mette in risalto due ingredienti tipici del Veneto. La ricetta è semplice e golosa, si prepara con un vino di grande qualità e la varietà di radicchio più pregiata, che matura nella seconda metà dell’inverno fino a primavera ed è perfetta anche per un invito elegante.

Ortaggio che cresce in particolare dell’area trevigiana e veronese, il radicchio di Treviso Igp è una delle insalate più pregiate e costose: ha cespo oblungo, compatto quando è precoce, più rado e con le foglie lunghe e ricurve quando è tardivo. La sua caratteristica più spiccata è la piacevole nota amarognola e in cucina si dimostra multiforme e versatile: il radicchio è la star delle insalate, ha un sapore delizioso e si può utilizzare dall’antipasto al dolce, dal celeberrimo risotto al radicchio di Treviso alle preparazioni particolari come sughi e confetture, ottime da servire con  formaggi stagionati. Accompagnate il risotto con un pregiatissimo vino veneto come l’Amarone, oppure con un gradevole Marzemino del Trentino, utilizzandoli naturalmente anche nella preparazione del risotto.

Per 4 persone

320 g di riso Vialone nano

250 g di foglie di radicchio di Treviso Tardivo Igp (circa 2 cespi)

1 scalogno

200 ml di Amarone (oppure di Marzemino)

brodo di carne o di verdure

80 g di grana trentino grattugiato

burro

sale e pepe

Eliminate i torsoli dai cespi di radicchio di Treviso, lavateli e sfogliateli. Tagliate le foglie a listarelle, tenendo separata la parte superiore rossa da quella inferiore con le coste più spesse. Spellate lo scalogno, tritatelo e fatelo appassire a fiamma bassa per 3-4 minuti in una padella ampia a bordi alti con 30 g di burro, mescolando spesso.

Unite il riso e fatelo tostare per un paio di minuti a fiamma media, mescolando. Sfumatelo con il vino caldo e lasciatelo evaporare. Alzate il fuoco, versate 3 mestoli di brodo bollente, unite la parte inferiore del radicchio tagliata a listerelle, mescolate e lasciate sobbollire a fuoco vivo finché il brodo sarà quasi assorbito.

Abbassate la fiamma e proseguite la cottura del risotto a fuoco dolce, per 15-16 minuti, unendo man mano un mestolo di brodo caldo quando il precedente sarà evaporato e mescolando ogni volta. A metà cottura aggiungete le foglie di radicchio rosse rimaste.

Quando il riso sarà al dente e il fondo della preparazione cremoso e non troppo denso, togliete la pentola dal fuoco, incorporate 20 g di burro freddo a fiocchetti, il grana e un’abbondate macinata di pepe. Mescolate, coprite, lasciate riposare per 1 minuto, poi servite subito.

(immagine:gardaconcierge.com)

Risotto all’Amarone con radicchio rosso di Treviso ultima modidfica: 2015-01-29T14:06:35+02:00 da Marilena Bergamaschi