Cake di grano saraceno allo yogurt con uvetta (o altro)…

La torta di grano saraceno è un grande classico della cucina tradizionale alpina. Questa è una versione modernizzata e alleggerita, senza burro, adatta soprattutto alla merenda e alla prima colazione. 

L’impasto è perfetto per uno stampo da plumcake, ma anche per essere suddiviso dentro i pratici pirottini di silicone. Se usate invece lo stampo a cerniera rotondo da 24-26 cm di diametro, potete anche tagliare la torta a metà e farcirla con confettura di frutti rossi, ciliegie o altro a piacere. Al posto del grano saraceno, potete usare farina di castagne, avena, fioretto di mais o altre farine alternative. E l’uvetta può essere cambiata con albicocche secche morbide a pezzetti, o ancora con gocce di cioccolato. Se volete arricchire ulteriormente l’impasto, aggiungete anche 2 pere o 2 mele, sbucciate e tagliate a dadini.

Per 8 persone o 16 mini muffins

140 g di farina di grano saraceno 

60 g di farina 0 

60 g di farina di mandorle o di nocciole 

125 g di yogurt naturale (1 vasetto)

100 g di zucchero di canna scuro

3 cucchiai di miele scuro 

4 cucchiai di olio di semi 

3 uova

8 g di lievito vanigliato per dolci (1/2 bustina)

4 cucchiai di brandy o rum o vino 

1 cucchiaino raso di cannella 

60 g di uvetta o di albicocche disidratate

sale 

Mettete a bagno l’uvetta o le albicocche a pezzettini nel liquore. Setacciate insieme le tre farine con il lievito e la cannella. Montate in una ciotola con la frusta elettrica le uova con lo zucchero, il miele e 2 pizzichi di sale, per 3-4 minuti, fino a ottenere un composto spumoso, poi aggiungete lo yogurt e l’olio, sempre frullando. 

Incorporate, versandole a pioggia poco per volta, le farine preparate, poi unite l’uvetta scolata, passata nella farina e scossa per eliminare l’eccesso, e il fondo di liquore e mescolate bene (se usate anche le mele o le pere aggiungetele).

Versate il composto in uno stampo da plumcake, foderato con carta da forno bagnata e strizzata (oppure in 16 pirottini di silicone per mini muffin o uno stampo a cerniera rotondo da 22-24 cm di diametro), e cuocetelo in forno già caldo a 180 °C per circa 50-55 minuti. Se usate i pirottini, cuocete per circa 25-30 minuti. 

Lasciate raffreddare completamente la torta e fatela riposare per almeno 6 ore prima di servirla, spolverizzata con zucchero a velo e accompagnata da confettura di frutti rossi o di mirtilli.

(Immagine: https://www.msn.com)

Cake al pesto e pinoli

Cake-al-pesto-e-pinoli-ricetta-parliamo-di-cucina

Torta salata profumata e gustosa, il cake al pesto e pinoli è preparata con la tradizionale salsa ligure e gli aromatici semi oleosi dei pini marittimi.

Per il cake al pesto fate al momento la crema di basilico, il risultato sarà molto più fresco e leggero: se avete fretta o non è stagione, sostituitela con 150 gi di pesto pronto, anche se il sapore sarà meno fragrante. Numerose anche le varianti da provare: per esempio con 5-6 pomodori secchi, tuffati in acqua bollente, sgocciolati e tagliati a pezzettini; oppure con 150 g di fagiolini sbollentati e tagliati a pezzetti. A piacere, servite il cake al pesto e pinoli con una salsa ottenuta frullando 1 peperone rosso, 1 pomodoro, 1 cipollotto e 1/2 spicchio d’aglio con un filo d’olio, sale e pepe.

Per 8 persone

250 g di farina 00

3 uova

120 g di burro

150 ml di latte

noce moscata

8 g di lievito in polvere per pizze e torte salate (1/2 bustina)

40 g di parmigiano reggiano grattugiato

40 g di pecorino grattugiato

100 g di pinoli

1/2 cucchiaio di zucchero

30 g di foglie di basilico

1 spicchio d’aglio

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Grattugiate i formaggi con una grattugia a fori grossi (se li preferite freschi, oppure utilizzate quelli già pronti in busta). Mettete le foglie del basilico nel recipiente del mixer con 40 g di pinoli, 2 cucchiai d’olio e 2 cubetti di ghiaccio, lo spicchio d’aglio spellato, sale e pepe e frullate fino a ottenere una crema morbida.

Montate il burro ammorbidito a temperatura ambiente in una ciotola con lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungete le uova, uno alla volta, 2 cucchiai d’olio, noce moscata grattugiata. Unite la farina setacciata con il lievito, in 2-3 volte, alternandola al latte e mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Incorporate i formaggi e la crema di basilico, poi unite i pinoli inumiditi e infarinati.

Foderate uno stampo da plumcake di circa 1,2 litri con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e versatevi il composto preparato, livellando la superficie.

Trasferite lo stampo nel forno già caldo a 180 °C e cuocete per circa 45-50 minuti. Verificate la cottura, inserendo al centro uno stecchino di legno, che dovrà uscire pulito, poi sfornate il cake e lasciatelo raffreddare. Sformatelo aiutandovi con la carta, e lasciatelo riposare per almeno 3 ore. Servite il cake al pesto e pinoli tagliato a fette.

(immagine:myfrenchcuisine.blogspot.com)

Cake salato al merluzzo con sedano e nocciole

Cake-salato-al-merluzzo-con-sedano-e-nocciole-ricetta-parliamo-di-cucina

Il cake salato al merluzzo è una torta gustosa e saporita, ideale da servire durante un brunch o da mettere nel cestino per un picnic in campagna o in spiaggia.

 

Il cake salato al merluzzo con sedano e nocciole è un’idea intelligente per far mangiare un po’ di pesce ai bambini, ma piace moltissimo a tutti. Tante le varianti di sapore che potete provare: al posto del merluzzo, potete utilizzate salmone, tonno, code di gamberi sgusciate e pulite, prosciutto affumicato e ancora, tutto quello che vi suggerisce la fantasia.

 

Per 8 persone

200 g di farina 00

150 g di filetto di merluzzo o altro pesce bianco, anche surgelato

3 uova + 80 g di gruyère grattugiato + zucchero

2 coste di sedano + 50 g di nocciole sgusciate ma non spellate

1,5 dl di latte + 1 dl di olio extravergine di oliva

1/2 bustina di lievito in polvere per pizze e torte salate

1 ciuffo di erba cipollina + noce moscata

sale e pepe

 

1. Tostate le nocciole sotto il grill del forno per 4-5 muniti, mescolandole a metà cottura; strofinatele con un telo o carta assorbente da cucina per eliminare le pellicine poi spezzettatele grossolanamente. Pulite le coste di sedano, eliminando le foglie e gli eventuali fili, poi tagliatele a rondelle sottili, sciacquatele e asciugatele.

2. Sbattete in una ciotola le uova con un pizzico abbondante di sale e pepe, aggiungete l’olio, poi incorporate la farina setacciata con il lievito in 2-3 volte, alternandola al latte, mescolando fino a ottenere un composto liscio e privo di grumi. Unite il formaggio grattugiato, il pesce sfilacciato grossolanamente con una forchetta, l’erba cipollina tagliuzzata con le forbici, la noce moscata grattugiata e 1 pizzico di zucchero.

3. Foderate uno stampo da plumcake di 1,5 l di capacità con un foglio di carta da forno, bagnata e strizzata, e versatevi il composto preparato, livellandolo. Cuocete il cake salato in forno già caldo a 180°C per circa 40-45 minuti. Verificate la cottura, inserendo al centro uno stecchino di legno, che dovrà uscire asciutto. Sfornate, lasciate intiepidire e servite il cake salato al merluzzo con sedano e nocciole tagliato a fette.

 

 

(immagine:monmaraicheralacasserole.over-blog.com)

Cake al limone e pistacchi

Cake-al-limone-e-pistacchi-ricetta-parliamo-di-cucina

Morbido e profumato, il cake al limone e pistacchi è un dolce semplice dal delizioso profumo, facilissimo e rapido da preparare, perfetto per la mattina o la merenda.

Si prepara in pochi minuti, si inforna e la mattina dopo è pronto per una deliziosa colazione. Il segreto per ottenere un risultato perfetto è però  la scelta delle materie prime, che devono essere di altissima qualità, dal burro alla farina, dai limoni alle uova fresche, perché questo è il vero segreto della sua fragranza e consistenza. Servite il cake al limone tagliato a fette, con tè aromatici o succhi di frutta di stagione. Se non vi piace, potete evitare la glassa e spolverizzarlo semplicemente con zucchero a velo. Questa quantità è ideale anche per cupcakes: suddividetela in circa 16 pirottini di silicone e cuoceteli in forno per circa 25-30 minuti.

Per 6-8 persone

2 limoni bio non trattati

200 g di farina 00

4 uova

150 g di burro

150 g di zucchero semolato

8 g di lievito vanigliato per dolci (mezza bustina)

80 g di pistacchi sgusciati

100 g di zucchero a velo

bicarbonato di sodio

sale

Tuffate i pistacchi in un pentolino con acqua bollente per 1 minuto, poi scolateli e spellateli, strofinandoli con un telo, poi metteteli a bagno in acqua fredda per 10 minuti, così non bruceranno in cottura. Grattugiate la scorza dei limoni e spremete il succo.

Montate in una ciotola 3 uova e 1 tuorlo con lo zucchero e un pizzico di sale fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporate il burro fuso tiepido e la scorza grattugiata, poi unite a pioggia la farina setacciata con il lievito in 2-3 volte, mescolando e alternandola con il succo di limone.

Versate il composto in uno stampo da plumcake, imburrato e infarinato o foderato con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Distribuite sulla superficie i pistacchi asciugati e spezzettati molto grossolanamente e cuocete il cake in forno già caldo a 180 °C per circa 45-50 minuti. Lasciate raffreddare completamente la torta.

Per la glassa, sbattete leggermente l’albume rimasto in una ciotola con una forchetta. Incorporate poco per volta, sempre sbattendo lo zucchero a velo setacciato, aggiungendo qualche goccia di succo di limone e un pizzico di bicarbonato, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Fatelo colare in modo uniforme sulla superficie del cake al limone e pistacchi, lasciatelo  asciugare per almeno 3 ore, poi servite.

(immagine:askchefdennis.com)

Cake con gorgonzola, noci e uvetta

Cake-con-gorgonzola,-noci-e-uvetta-ricetta-parliamo-di-cucina

Mix di sapori tipicamente invernali per un golosissimo cake salato, da servire per un buffet, una cena fra amici o addirittura a merenda per uno spuntino.

L’impasto è soffice e arricchito da gorgonzola, noci e uvetta. A piacere, potete anche preparare numerose varianti: al posto dell’uvetta, utilizzate 1-2 pere pulite e tagliate a fettine (circa 200 g), oppure 80 g di fichi secchi, messi a bagno, spezzettati e infarinati. Infinite poi possono essere le idee anche con altri formaggi e semi oleosi.

Per 6-8 persone

250 g di farina 00

150 g di gorgonzola piccante

60 g di uvetta chiara grande

60 g di gherigli di noce

200 g di burro

100 ml di latte

3 uova

1 cucchiaio di zucchero

8 g di lievito in polvere per torte salate (1/2 bustina)

olio extravergine di oliva

noce moscata

sale e pepe

Disponete il burro in una ciotola grande e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Mettete a bagno l’uvetta in acqua tiepida per 10 minuti, poi scolatela, passatela nella farina, mettetela in un colino e scuotetela per eliminare l’eccesso. Tagliate a dadini il gorgonzola e spezzettate grossolanamente i gherigli di noce.

Montate il burro con lo zucchero e un pizzico abbondante di sale, pepe e noce moscata grattugiata. Poi incorporate le uova, uno alla volta, e 4 cucchiai d’olio. Incorporate la farina setacciata con il lievito, in 2-3 volte, alternandola al latte. Mescolate bene, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo, poi unite l’uvetta, il gorgonzola e i gherigli di noce.

Foderate uno stampo da plumcake da 1,5 litri con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, versatevi il composto preparato e livellatelo. Trasferitelo nel forno già caldo a 200 °C e cuocete per circa 35 minuti.

Verificate la cottura, inserendo al centro del cake uno stecchino di legno, che dovrà uscire asciutto e pulito. Sfornate e lasciate raffreddare, quindi servite il cake tagliato a fette.

(immagine:lebookgourmand.blogspot.com)