Una lunga storia e tanti sogni nel cassetto per Ar.pa Lieviti che celebra l’anniversario dei suoi primi 50 anni di successi e pensa in grande, con ambiziosi progetti per il futuro: nuovi prodotti, l’approdo ad altri mercati, nel rispetto della tradizione e dei legami con il territorio. L’azienda emiliana però è anche molto di più, perché la sua storia si fonde con l’amore per la cucina e per il territorio dell’Emilia. Rilevata nel 2018 da sei dipendenti per continuare l’attività industriale, Ar.pa Lieviti è ben presto diventata un interessante caso di successo aziendale, in cui impiegati e operai si sono trasformati in imprenditori competenti e lungimiranti. 

Ar.pa Lieviti. Una realtà in grande crescita

Fondata dai fratelli Arcangelo e Paolo Fantazzini, Ar.pa Lieviti nasce nel 1972 a Ozzano Emilia, nella provincia di Bologna. Fin dal principio è una piccola realtà che produce e distribuisce lieviti e zuccheri, in sintonia con la grande vocazione gastronomica del territorio. L’azienda poi è cresciuta costantemente nel tempo, anche grazie all’acquisizione di noti marchi come Elefante, Lela e Viaggi, e incrementando in continuazione l’offerta della gamma dei prodotti, dedicati sia alla cucina di casa sia al canale dei professionisti. 

Nel 2018, uno dei fondatori ha presentato un piano di continuità aziendale, coinvolgendo gli operai e gli impiegati. Il progetto è stato accolto da sei dipendenti, che hanno così deciso di rilevare l’azienda e rilanciarla attraverso un ambizioso disegno di sviluppo che ha previsto l’ottimizzazione della rete commerciale e una serie di nuovi investimenti e nuovi macchinari, ma anche nell’ottimizzazione della rete commerciale, del marketing e della comunicazione, avviando così un virtuoso percorso di espansione, guidato dall’esperienza e dalla passione per l’azienda da parte dei sei ex-dipendenti, divenuti così imprenditori.  

La capacità di rinnovarsi 

“Passare da dipendenti a imprenditori è stato per noi un cambio epocale”, ha dichiarato Carla Gherardi, presidente di Ar.pa Lieviti dopo una lunga esperienza in ruoli amministrativi. “Non volevamo che un’azienda di successo come Ar.pa, dove lavoravamo da anni, potesse chiudere all’improvviso, così abbiamo colto la sfida e siamo diventati noi stessi imprenditori. Il nostro know-how si è unito a un grande entusiasmo e alla determinazione di continuare a crescere. Abbiamo varato un ambizioso piano industriale che punta a consolidare il posizionamento del brand non solo su tutto il territorio nazionale, ma anche all’estero”.

Ar.pa Lieviti produce artigianalmente e commercializza lieviti per dolci e salati, preparati per creme, budini e panna cotta da 50 anni. Il catalogo  comprende un’ampia gamma di prodotti tra cui: amidi e fecola di patate, vanillina per dolci, zucchero vanigliato, cacao in polvere, creme e farciture istantanee per dolci, dedicati a chi vuole realizzare in casa ogni tipo di preparazione. Nel 2005 si è aggiunta una linea senza glutine certificata e nuovi prodotti come il cacao in polvere dolce e amaro, i baccelli di vaniglia, la vanillina pura e la gelatina. Materie prime selezionate ed elevati standard qualitativi che rappresentano gli asset di un’azienda che fa della tradizione coniugata all’innovazione il proprio tratto distintivo. I prodotti di Ar.pa Lieviti si rivolgono sia alla Gdo, sia alle aziende operanti nei settori della pasticceria e della ristorazione.  

Entusiasmo e determinazione

L’avventura del nuovo Consiglio di amministrazione comincia subito in salita, con l’inaspettata pandemia del 2019, che mette in difficoltà tutto il mercato. I nuovi amministratori, pronti a reagire, decidono di investire in comunicazione promuovendo un kit di lieviti casalingo per le famiglie costrette in casa dal lockdown. L’iniziativa ha un grande successo e, proprio questa capacità di reagire e rinnovarsi, mantenendo un legame stretto con la tradizione e con il territorio, diventa il tratto distintivo del brand. 

 “Abbiamo 50 anni ma vogliamo crescere”, conclude Carla Gherardi. “Il Cda si compone di soci giovani, competenti e motivati a far funzionare un’azienda che ha saputo negli anni consolidare la propria posizione ed esplorare nuovi mercati. Abbiamo però una dimensione ancora artigianale che ci permette di sperimentare e avere sempre il controllo della situazione, aggiustando il tiro quando è necessario. Tra gli ultimi investimenti che abbiamo fatto, voglio ricordare quelli dedicati alla sicurezza nell’ambiente di lavoro, in particolare il nuovo aspiratore ad acqua per trattenere le polveri alimentari che si liberano durante le fasi di lavorazione”. 

Tra le novità recenti infine c’è anche il potenziamento della piattaforma web, come strumento promozionale e per aggregare una community appassionata di cucina, in collegamento alla vivace attività di posizionamento sui principali social network. E per ampliare le opportunità d’acquisto, Ar.pa ha aperto un proprio shop su Amazon, la piattaforma leader nell’e-commerce.

Sul fronte prodotti, Ar.pa svolge continua attività di ricerca e sviluppo per proporre continue innovazioni legate ai nuovi stili alimentari e alle richieste del mercato, dedicando particolare attenzione anche alla sostenibilità. A questo proposito sono allo studio nuovi pack per ridurre l’impatto ambientale dei prodotti Arpa, soprattutto nelle forniture professionali. 

Ti potrebbe interessare anche: Arianna Prolongo: sapori di casa

Ti potrebbe interessare anche: Alberto e Tancredi Alemagna

Ti potrebbe interessare anche: Salumificio Lenti: cotto dal 1935