Il cavolfiore

cavolfiore-parliamo-di-cucina

Il cavolfiore è uno dei più saporiti ortaggi invernali. Coltivato in tutta Italia, compare il moltissime ricette di tradizione e si può gustare in tanti modi: non solo come verdura di contorno, è ottimo anche per condire pasta e riso ed è delizioso gratinato al forno oppure fritto.

 

Tante le varietà. Le più note sono: il bianco, il più diffuso ovunque e il più precoce, che inizia a maturare in autunno e si trova e consuma per tutto l’inverno fino alla primavera inoltrata. Poi quello verde, che viene chiamato anche cimone o romanesco e matura verso Natale. C’è infine anche l’altro violetto, che è una variante del cimone e si trova soprattutto al Sud.

Acquistate il cavolfiore ben sodo, con le foglie fresche e verdi e le cimette ben serrate e di colore uniforme. Conservatelo in frigorifero, preferibilmente dentro un sacchetto di carta, per 4-5 giorni. Se invece l’avete già cotto, consumatelo entro un paio di giorni al massimo oppure congelatelo. Cucinatelo spesso in inverno, perché è ricco di preziosi sali minerali e contiene molta vitamina C.

Ricordate che il cavolfiore si può mangiare anche crudo, tagliato a fettine sottili e condito con vinaigrette oppure con olio e limone, ma anche con acciughe stemperate nell’olio e aglio. Se vi dà fastidio il cattivo odore che emana durante la cottura, aggiungete all’acqua in ebollizione un pezzo di pane secco bagnato con aceto oppure con succo di limone.

Prima di cuocerlo, preparatelo in questo modo: dopo averlo ben lavato, incidete il torsolo in profondità, eliminatelo e ricavate le rosette piccole, staccandole una per una dall’ortaggio. A piacere, potete anche cuocerlo intero, dopo aver inciso a croce la base del torsolo. Riutilizzate il torsolo e le foglie più tenere per minestroni oppure per gratin. Incidete con un taglio a croce la base del gambo delle rosette, poi scottatele in acqua bollente per 3-4 minuti e sgocciolatele sotto acqua fredda corrente. Se preferite, potete cuocerle per 7-8 minuti nel cestello per la cottura al vapore.

 

 

 

(immagine:ishouldcocoa.wordpress.com)

Il cavolfiore ultima modidfica: 2013-12-03T16:03:26+00:00 da Marilena Bergamaschi