Ossibuchi-mediterranei-ricetta-parliamo-di-cucina

Gli ossibuchi mediterranei ai peperoni sono la versione estiva di una classica preparazione invernale. Questo taglio di carne necessita di una lunga cottura a fuoco basso, ma il risultato dal punto di vista del gusto e della consistenza è veramente spettacolare.

Con le verdure estive

La ricetta è un po’ diversa dal consueto: gli ossibuchi, di solito cucinati in inverno per via della lunga cottura, sono accompagnati da ingredienti tipici della cucina del Sud, come i frutti del cappero, chiamati anche ‘cucunci’ a Sud, un prodotto particolare che ha solo funzione decorativa: se preferisci, spolverizza con foglie di prezzemolo tritato. Se invece non trovi i piccoli peperoncini perché non sono ancora molto diffusi, usa i peperoni classici rossi e gialli, puliti e tagliati a pezzetti. Accompagna gli ossibuchi ai peperoni con patate o fagiolini lessati in insalata.

Ricetta degli ossibuchi mediterranei ai peperoni

Per 4 persone

4 ossibuchi di vitello

farina 00

1 cipolla dorata

1 spicchio d’aglio

400 g di polpa di pomodoro fresco o conservato

1 costa di sedano

2 foglie d’alloro

1 carota

200 ml di vino rosso

80 g di olive tipo taggiasche o di Gaeta snocciolate

40 g di capperi sotto sale

4 frutti del cappero

brodo vegetale

olio extravergine di oliva

sale e peperoncino

 

Preparazione 30 min, cottura 2 h e 30 + riposo

Pratica alcuni taglietti lungo i bordi degli ossibuchi per evitare che le fette si arriccino in cottura, poi infarinali leggermente, scuotendoli per eliminare l’eccesso. Scalda 4-5 cucchiai d’olio in una padella ampia e rosolali in modo uniforme a fiamma media, finché saranno dorati.

Unisci la cipolla, lo spicchio d’aglio, la carota e il sedano tritati e continua a rosolare a fiamma medio-bassa, mescolando di tanto in tanto. Aggiungi l’alloro, un pizzico di sale e di peperoncino e fai insaporire per 2-3 minuti mescolando. Irrora con il vino e lascialo evaporare a fuoco vivo.

Intanto, sciacqua i capperi dal sale e mettili a bagno in acqua tiepida per circa mezz’ora, cambiando 2-3 volte l’acqua, poi sgocciolali e asciugali con carta da cucina.

Versa 300 ml di brodo sugli ossibuchi, copri e prosegui la cottura a fiamma bassissima per circa 1 ora e 30 minuti, unendo altro brodo, poco per volta, man mano che il precedente sarà evaporato.

Aggiungi i peperoncini, i capperi e le olive, mescola e cuoci ancora per 45-50 minuti. Controlla la cottura: gli ossibuchi dovranno essere molto morbidi, con la carne che tende a staccarsi dall’osso e il sugo denso. Regola di sale e peperoncino e servi decorando con i frutti del cappero.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Guancia di manzo brasata all’Amarone

Spezzatino di manzo alla birra scura

Spezzatino con patate