risotto-barbabietola-rossa

Coloratissimo e delizioso, il risotto alla barbabietola rossa con il gorgonzola offre il contrasto perfetto fra dolce e piccante. Il sapore ricco e insolito dell’ortaggio si sposa alla perfezione con il gusto sapido e intenso del gorgonzola.Tutto in una strepitosa e invitante tonalità rosa shocking

Colore spettacolare 

Un risotto semplice da fare, perché si prepara con le barbabietole già cotte e confezionate che si trovano al supermercato, un ingrediente da tenere nel frigorifero per le emergenze: basta frullarle con un pizzico di sale e un cucchiaino di aceto (indispensabile per smorzare il gusto troppo dolce), facendo però attenzione ad aggiungerle solo a fine cottura, altrimenti il colore perde la sua brillantezza.

Altri formaggi

Se preferisci altri formaggi non c’è che l’imbarazzo della scelta: dal taleggio al Castelmagno, dal Valtellina Casera al Monte Veronese, ma puoi sceglierne ancora tanti altri fra i numerosissimi prodotti italiani. Per una preparazione più leggera invece, puoi mantecare il riso con 80 g di grana padano e servire il risotto alla barbabietola rossa decorato con gherigli di noce spezzettati, granella di pistacchi o semi di zucca, leggermente tostati. 

Sempre all’onda

Il risotto è una preparazione facile ma richiede esperienza e capacità di governare la situazione. Ecco un trucco per ottenere la massima cremosità dal riso, qualunque sia la sua qualità: subito dopo la tostatura e l’eventuale sfumatura con vino o birra caldi (mai di frigorifero, perché rovinerebbero la cottura del riso), l’aggiunta di una quantità di brodo più abbondante e la cottura a fiamma molto viva mescolando, fanno sì che il chicco rilasci molto più amido, in questo modo si può meglio formare il fondo cremoso che caratterizza il vero risotto all’italiana.

Ricetta del risotto alla barbabietola rossa con il gorgonzola

Per 4 persone

320 g di riso Vialone Nano o Carnaroli 

150 g di barbabietole cotte sottovuoto

1 scalogno 

1 litro di brodo vegetale 

150 ml di vino bianco secco 

30 g di grana padano grattugiato 

150 g di gorgonzola senza crosta

aceto di mele 

50 g di burro 

sale e pepe 

 

Preparazione 10 min e cottura 25 min

Fai appassire a fiamma bassa lo scalogno tritato con 30 g di burro in una casseruola per 3-4 minuti, senza fargli prendere colore. Unisci il riso e tostalo per 2-3 minuti mescolando a fiamma media, quindi sfumalo con il vino caldo e lascialo evaporare, sempre mescolando.

Unisci 2 mestoli di brodo bollente, mescola e fallo evaporare a fiamma molto vivace, mescolando in continuazione, poi abbassa il fuoco e prosegui la cottura per 15-16 minuti, unendo 1 mestolo di brodo e mescolando, ogni volta che il precedente sarà stato assorbito. 

Intanto, sbuccia le barbabietole, tagliale a pezzetti e frullale al mixer con 1 cucchiaino di aceto e un pizzico di sale. Quando il risotto sarà al dente, incorpora la crema di barbabietola non fredda, mescola rapidamente e spegni.

Togli la pentola dal fuoco, aggiungi il burro rimasto a fiocchetti (20 g) e il grana padano, mescolando bene. Regola di sale e pepe, copri e lascia riposare per 1 minuto. Infine, servi il risotto con il gorgonzola tagliato a dadini. 

 

Ti potrebbe interessare anche: Risotto al sedano rapa con bacon croccante

Ti potrebbe interessare anche: Risotto con gamberi e pompelmo rosa sfumato al Campari

E anche: Risotto alle fragole profumato al timo