Noberasco: il dessert è servito

 

noberasco-momenti-di-frutta-sushi-fruit-fruttignonne

Momenti di Frutta, Sushi Fruit e Fruttignonne: tre nuovi dessert originali di Noberasco, pratici e facilissimi da preparare. Da tenere sempre in dispensa, pronti per ogni occasione

 

Ecco una buona idea (buona in tutti i sensi) per non farsi cogliere impreparati dall’inatteso suono del campanello di casa. Ospite imprevisto? Nessun problema con Noberasco e le sue tre novità a base di frutta, velocissime da preparare e di sicuro effetto, grazie a piattini, bacchette e vassoi già presenti delle confezioni.

Realizzare un dessert con le novità Noberasco è facilissimo e si può scegliere tra differenti kit, secondo l’occasione: dalla cena alla merenda, dalla festa alla pausa in ufficio. Per chi cerca un’alternativa originale e sfiziosa ai mini coni gelato, c’è Momenti di Frutta, un kit dotato di bicchieri in cialda rivestiti con cioccolato fondente, da riempire con cubetti di frutta tropicale e guarnire con salsa al lampone, mango e passion fruit, con un originale vassoio per servirli.

Per stupire gli amici invece c’è Sushi Fruit, una selezione di frutta da gustare in versione sushi, con tanto di bacchette per intingere albicocche, zenzero, mela e mandarino in una particolare salsa a base di limone e zenzero, studiata apposta per sorprendere i palati con un accostamento dal gusto esotico.

Non manca la rivisitazione della tradizionale bourguignonne, la Fruttignonne, che sostituisce i pezzi di carne che la ricetta abbina alle varie salse, con albicocche, zenzero, pomelo e fichi da tuffare in una golosa crema di nocciole, da servire calda a piacere, utilizzando moderni piattini da finger food.

Tenere una confezione di Momenti di Frutta, Sushi Fruit e Fruttignonne di Noberasco nella dispensa, scongiura il rischio di presentarsi a mani vuote e rappresenta un ottimo passepartout per entrare a casa degli amici con un dessert originale e divertente.

Frutta secca, che passione!

frutta-noberasco-parliamo-di-cucina

Apre a Torino un gourmet store tutto dedicato alla frutta secca. Un mondo di golosità da sgranocchiare come snack ma anche di strepitosi ingredienti per una cucina al passo con i suggerimenti della moderna dietetica

 

Datteri, fichi, scorze di agrumi candite, noci mandorle, pistacchi, da sgranocchiare o aggiungere ai dolci… ma anche sorprendenti mix di erbe aromatiche e verdure dell’orto disidratate da aggiungere alle ricette per preparare squisiti sughi e condimenti. Il variegato universo della frutta secca non manca mai sulla tavola delle feste e nel tradizionale cesto natalizio, ma deve anche essere un consumo constante, come goloso e salutare elisir di lunga vita.

Dal primo di dicembre il gusto dell’antica drogheria di un tempo è arrivato anche a Torino, con il terzo concept store di Noberasco, azienda maestra nell’arte della frutta disidratata. Un centinaio di varietà di frutta, proveniente da ogni angolo del mondo, al naturale o ricoperta di cioccolato, ma anche disposta dentro eleganti confezioni regalo e ancora composte e mieli, tutto rivestito dal fascino d’altri tempi di un’azienda familiare che da quattro generazioni coltiva la passione per la frutta secca.

Cento anni di storia e di tradizione festeggiati nel 2008 e iniziati con duemila lire, il capitale investito da Benedetto Noberasco in raccolta, confezionamento e smistamento di frutta tipica della Piana di Albenga, vicino a Savona. L’attività si mantiene florida e intensifica i suoi rapporti con l’Europa al punto da collaborare con le Ferrovie dello Stato per realizzare il primo vagone frigorifero e migliorare il settore importazione della frutta. Negli anni ’50 la frutta secca inizia a essere più apprezzata di quella fresca: Noberasco apre 48 magazzini in tutta Italia e con i susseguirsi delle generazioni arriva a inaugurare ad Albenga il primo negozio di frutta secca in Italia.

Dopo Albenga è la volta di Milano, in via Spadari, e oggi anche Torino, in via Gramsci 12, ospita una nuova boutique di frutta secca, ricca di prodotti biologici, attenti alle nuove tendenze della scienza dietetica e al rispetto per l’ambiente. Ma la quarta generazione della famiglia Noberasco non si ferma e punta a diventare fornitore di riferimento per tutta l’Europa.