Ketchup-fatto-in-casa

Vai pazza per la salsa di pomodoro e ti piace metterla dappertutto? Ecco un ketchup strepitoso fatto in casa: la ricetta è facilissima e abbastanza rapida, ci vuole solo un po’ di pazienza per la cottura. Ma il risultato ne vale la pena: dimenticherai il ketchup del fast food!

Una delle salse più amate di sempre

A piacere, puoi fare al ketchup delle piccole variazioni di gusto, per adattarlo a quello che preferisci. Utilizza il pepe al posto del peperoncino e cambia le spezie: invece dei chiodi di garofano puoi aggiungere coriandolo o cumino in polvere o anche paprika affumicata. Il risultato sarà comunque strepitoso.

Sterilizza i vasetti

Se vuoi farne una quantità doppia e conservarla più a lungo, per sterilizzare, procedi in questo modo: lava accuratamente i vasetti da conserva, sciacquali bene e falli asciugare capovolti, ma senza coperchio, in forno a circa 80°. Versa la salsa bollente nei vasetti ancora caldi, chiudili, capovolgili e lasciali raffreddare. In questo modo non occorre tenere i vasetti in frigorifero (tranne se sono aperti), e si conservano per alcuni mesi, riposti al buio in un luogo fresco e asciutto. Se vuoi invece farli durare più a lungo fino a 1 anno, disponi sul fondo di una pentola profonda qualche foglio di giornale. Avvolgi i vasi in fogli di giornale perché non si rompano e riempi la pentola d’acqua, fino a coprire i vasi di 3-4 cm. Porta a ebollizione e cuoci per 30 minuti a fuoco basso con il coperchio. Lascia raffreddare i vasi nell’acqua.

Ricetta del ketchup strepitoso fatto in casa

Per 3 vasetti da 250 ml

1 vasetto di salsa di pomodoro pronta da 330 g

2 peperoni rossi non troppo grandi (circa 400 g)

1 cipolla dorata

1 costa di sedano

1 carota

1 spicchio d’aglio

1 foglia d’alloro

1/2 peperoncino fresco (facoltativo, usalo intero se ti piace forte)

6-7 foglie di basilico

4-5 rametti di prezzemolo

1 cucchiaio di paprika dolce

2 cucchiai di concentrato di pomodoro, meglio se alle verdure

3 cucchiai di aceto di mele

3 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaio di amido di mais o di fecola

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione 40 min, cottura 2 h

Versa la salsa in una casseruola bassa, meglio ancora se di coccio, unisci cipolla, sedano, carota, aglio, peperoncino, puliti e tagliati a pezzettini. Aggiungi l’alloro, 150 ml d’acqua, copri e cuoci a fiamma bassa per circa 40 minuti.

Intanto, disponi i peperoni sulla placca foderata con carta da forno e cuocili in forno già caldo a 200° per 35-40 minuti, girandoli spesso, finché saranno abbrustoliti in modo uniforme. Trasferiscili subito in una ciotola ampia, copri con un coperchio o un foglio di pellicola e lasciali raffreddare. Spellali, elimina il picciolo, i semi e i filamenti e taglia la polpa a pezzetti. Filtra l’acqua rilasciata dai peperoni nella ciotola.

Aggiungi nella pentola i peperoni e la loro acqua, l’aceto, lo zucchero, il concentrato e la paprika e prosegui la cottura con il coperchio per circa 50 minuti, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo poca acqua calda se il composto si asciuga troppo.

Togli la pentola dal fuoco, elimina l’alloro, aggiungi le foglie di basilico e di prezzemolo, 2 cucchiai d’olio, poi frulla con il mixer a immersione fino a ottenere un composto molto omogeneo. Regola di zucchero, sale e pepe, aggiungi l’amido di mais sciolto in 2-3 cucchiai d’acqua fredda e rimetti sul fuoco.

Prosegui la cottura a fiamma bassa per 8-10 minuti, finché la salsa sarà ben densa, versala in vasetti di vetro sterilizzati, chiudi e capovolgi, poi lascia raffreddare. Una volta aperto il vasetto, consuma il ketchup entro una settimana.

Ti potrebbe interessare anche: Caponata di melanzane

Ti potrebbe interessare anche: Salsa guacamole originale alla messicana

E anche: La maionese che non impazzisce mai