semifreddo-mandorle-fichi

Il semifreddo alle mandorle con fichi al vino rosso è un dessert raffinato e scenografico, un dolce a cucchiaio perfetto da offrire alla fine di una cena elegante. Golosità davvero irresistibile, non è un dessert solo estivo, ma è ideale da gustare anche in inverno. 

Facile gelato fatto in casa

Questa preparazione semifredda è un dolce facile, che si prepara in poco tempo e non necessita di una mantecatrice come il gelato, ma ha però bisogno di lunghe ore di riposo in freezer per congelare bene. Prevedi sempre di prepararlo almeno il giorno precedente.

Fai la pralina

Per preparare la pralina, che è in pratica una varietà di croccante fatto con semi oleosi in granella, fai fondere a fiamma bassa in una padella antiaderente 180 g di zucchero con 1 cucchiaino di succo di limone e 2-3 cucchiai d’acqua, mescolando finché sarà caramellato e leggermente dorato. Unisci un pizzico abbondante di fior di sale e 100 g di granella di mandorle tostata, mescola e versa il composto in una teglia foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Lascia raffreddare completamente, spezzettalo e servilo come decorazione per il semifreddo alle mandorle con fichi al vino rosso.

Ricetta del semifreddo alle mandorle con fichi al vino rosso

Per 6 persone

100 g di mandorle non spellate

2 uova

120 g di zucchero a velo

300 ml di panna fresca

2 cucchiai di liquore all’amaretto

1 limone non trattato

12 fichi freschi maturi oppure secchi

300 ml di vino rosso corposo

1 bastoncino di cannella

3 cucchiai di zucchero di canna scuro tipo Muscovado

1 bacca di anice stellato

1 chiodo di garofano

sale

Preparazione 30 min, cottura 35 min + riposo

Versa in una casseruola il vino, lo zucchero, le spezie, la scorza di 1/2 limone e un pizzico di sale, porta a ebollizione e lascia sobbollire a fiamma bassa per circa 20 minuti, finché il vino si sarà ridotto e avrà una consistenza sciropposa. Aggiungi i fichi,  tagliati a fette spesse, prosegui la cottura ancora per 10 minuti, poi lascia raffreddare. Se usi invece i fichi secchi, cuocili fin dall’inizio nel vino.

Tuffa le mandorle in acqua bollente, sgocciolale e spellale, poi tostale in forno già caldo a 180° per 3-4 minuti, mescolandole a metà cottura. Mettile nel mixer e tritale finemente con 2 cucchiai di zucchero a velo. Porta a ebollizione in un pentolino 50 ml d’acqua, unisci il trito di mandorle, abbassa la fiamma e fai sobbollire per circa 1 minuto, finché il composto sarà denso. Lascia raffreddare.

Sbatti i tuorli con lo zucchero rimasto e un pizzico di sale fino a ottenere un composto spumoso, poi aggiungi la pasta di mandorle e il liquore. Con la frusta elettrica, monta la panna ben fredda e amalgamala al composto.

Monta a neve gli albumi con 3 gocce di succo di limone e incorporali poco per volta a cucchiaiate, con un movimento dal basso verso l’alto. Versa il composto in uno stampo da plumcake da 1 litro, foderato con un foglio di pellicola che fuoriesce dai bordi, poi coprilo e mettilo in freezer per circa 24 ore.

Per sformare il gelato, scoprilo e disponici sopra un piatto da portata, quindi capovolgi e sfila lo stampo, aiutandoti con la pellicola. Servi il semifreddo alle mandorle con i fichi al vino rosso, decorando con la pralina spezzettata.

Ti potrebbe interessare anche: Semifreddo di castagne alla vaniglia

Ti potrebbe interessare anche: Zuccotto al torrone e lamponi

E anche: Sorbetto di limone facilissimo