La torta di compleanno alla rosa è una deliziosa preparazione per festeggiare una ricorrenza in casa. Elegante e raffinata, è molto scenografica, ma in realtà facile da fare da parte di chi ha una discreta manualità, anche se non è un grande chef pasticcere. 

Semplicemente raffinata

L’impasto di questa torta è una pasta Margherita leggera e particolarmente soffice, ideale per fare queste torte a strati. La crema con la meringa svizzera, montata a caldo, diventa particolarmente resistente e permette di montare la torta anche con alcune ore di anticipo e conservarla al fresco senza problemi, tirandola fuori mezz’ora prima di servirla. Aggiungi i fiori quando stai per portarla in tavola.

Varianti stagionali

Se preferisci, puoi cambiare gusto e fiori, anche seguendo le stagioni, per esempio acqua di fiori d’arancio e zagare, sambuco, violette e così via.  Controlla però che i fiori non siano tossici o trattati, come i mughetti per esempio, bellissimi ma velenosi. Se vuoi, aromatizza con scorza d’arancia o limone e liquore allo stesso gusto come Grand Marnier e Limoncello.

Ricetta della torta di compleanno alla rosa

Per 8 persone

100 g di farina 00

100 g di amido di mais o fecola

200 g di zucchero

3 uova 

7 tuorli

50 g di burro

1 cucchiaio di estratto di vaniglia

sale

1 vasetto di gelatina di lamponi o fragole

Per la crema al burro meringata:

3 albumi

200 g di zucchero finissimo

250 g di burro

1 cucchiaio di acqua naturale di rose

colorante rosa (facoltativo)

succo di limone

sale

rose, boccioli e fiori naturali non trattati per decorare

Preparazione 1 h e 30, cottura 1 h + riposo

Monta le uova e i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale per almeno 15-20 minuti con la frusta elettrica, finché saranno molto gonfie e spumose. Unisci al composto la farina setacciata con la fecola, la vaniglia o la scorza del limone grattugiata e mescola bene. Fai fondere intanto il burro a bagnomaria o nel microonde, diluiscilo bene con 2 cucchiai di impasto, poi incorporalo al resto. 

Versa l’impasto in uno stampo a cerniera da 20-22 cm di diametro, imburrato e infarinato, oppure foderato con carta da forno, e cuoci in forno già caldo a 180° per circa 50-55 minuti. Lascia raffreddare completamente la torta e lasciala riposare per almeno 4 ore, meglio ancora se la servi il giorno successivo. 

Lavora in una ciotola il burro a temperatura ambiente con la forchetta per renderlo malleabile. Per la meringa, versa gli albumi a temperatura ambiente in una ciotola con lo zucchero e 3 gocce di succo di limone, poi trasferiscila sopra un pentolino con poca acqua in leggera ebollizione, facendo attenzione che il fondo della ciotola non tocchi l’acqua, e monta con lo sbattitore per almeno 2-3 minuti, finché lo zucchero si sarà sciolto e la meringa ben gonfia.

Togli la ciotola dal bagnomaria, trasferiscila in un’altra ciotola più grande con acqua e ghiaccio e continua a montare ad alta velocità per circa una decina di minuti, finché il composto si sarà raffreddato. Riduci la velocità del mixer e aggiungi il burro, poco alla volta sbattendo bene; infine incorpora l’acqua di rose e un pizzico di sale. Prosegui sbattendo ancora alla velocità più bassa per 2-3 minuti.

Per montare la torta, tagliala in tre strati in senso orizzontale. Spalma la base con uno strato di confettura, poi aggiungi uno strato sottile di crema, copri con il secondo strato e ripeti, quindi ricopri tutta la torta, prima con un velo sottilissimo di gelatina e poi con la crema rimasta, creando un motivo sulla superficie, sporcando un po’ di crema con pochissimo colorante rosa o con la gelatina. Conservala al fresco, estraila 15 minuti prima di servirla e decorala con rose e boccioli.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Torta della nonna ai pinoli

Torta meringata al limone

Cheesecake al mascarpone e fragole

Foto Freepik