Le uova di quaglia in crosta di salmone sono una delle tante varianti delle classiche scotch eggs, ricetta tipicamente inglese, anzi scozzese, ma nota e gustata in tutto il mondo. 

Deliziose polpettine a sorpresa

Le uova scozzesi tradizionali sono avvolte con un involucro di carne tritata, ma ormai si trovano versioni di ogni tipo, in crosta di patate, legumi, pane, e così via, qualunque altro ingrediente suggerisca la fantasia. La versione originale solitamente è preparata con uova di gallina, quelle di quaglia però, per il loro formato, si prestano molto meglio all’uso come finger food per un party a buffet e sono più sfiziose.

Con spezie e aromi

Se ti piace puoi aromatizzare l’impasto con erbe aromatiche come prezzemolo o aneto, scorza di limone grattugiata o cumino e coriandolo. Servile con salsine alla senape, allo yogurt, ketchup e tutte le possibili maionesi aromatiche. 

Ricetta delle uova di quaglia in crosta di salmone

per 4 persone

8 uova di quaglia

200 g di polpa di salmone fresco

150 g di patata lessata e schiacciata

30 g di parmigiano reggiano

2 uova di gallina

farina 00

100 g di pangrattato

noce moscata

1 fettina di scalogno

olio di semi di arachidi

sale e pepe

 

Preparazione 20 min, cottura 15 min

Disponi le uova di quaglia in un pentolino con abbondante acqua fredda, unisci 2 cucchiai di aceto e cuocile per 2 minuti dall’ebollizione, quindi passale subito sotto acqua fredda. Picchiettale per rompere i gusci e lasciale riposare in acqua fredda ancora per 10 minuti. infine, sgusciale.

Versa nel mixer la polpa di salmone a tocchetti, il purè di patata, lo scalogno, il parmigiano reggiano, 1 uovo, sale, pepe e noce moscata e frulla fino a ottenere un composto denso.

Con le mani inumidite, dividi il composto in 8 parti. Prendi una parte e stendila in forma ovale sul piano di lavoro, passa 1 ovetto nella farina poi avvolgilo con l’impasto, compattandolo bene per ricoprirlo in modo uniforme. Passa le polpettine nella farina, poi nelle uova di gallina sbattute e infine nel pangrattato.

Friggi le polpette in abbondante olio ben caldo per 5-6 minuti, girandole finché saranno dorate in modo uniforme. Sgocciolale su fogli di carta assorbente, salale e servile calde o fredde come antipasto o come secondo.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Scotch eggs (uova sode fritte in polpetta)

Polpette di melanzane alla menta

Polpette di pane e pecorino al pomodoro

Foto Freeepik