La parola tortello in tutta Italia è sinonimo di raviolo. A Milano invece la parola ha un significato ben diverso e preciso: i tortelli sono le frittelle di Carnevale, cucchiaini di pasta tipo choux che si gonfiano a contatto con l’olio bollente e si gustano tiepide spolverizzate di zucchero. Assolutamente sublimi, quando sono farciti con una golosissima crema pasticcera.

Tradizione meneghina

Preparazione tipicamente lombarda e milanese, è una ricetta povera e di antica tradizione popolare, che si ritrova già tale e quale nei ricettari ottocenteschi. Il segreto dei tortelli è l’impasto impasto morbido che, quando è immerso nell’olio bollente, aumenta molto di volume rimanendo cavo all’interno: in questo modo è facile farcire i tortelli milanesi di Carnevale con la crema, la più classica è la pasticcera, oppure con la sua versione supergolosa al cioccolato o altre ancora.

Ricetta dei tortelli milanesi di Carnevale

Per 4 persone

100 g di farina 00

4 uova

50 g di zucchero semolato fine

50 g di burro

1/2 limone non trattato

1 cucchiaio di estratto naturale di vaniglia

olio di semi di arachidi

sale

zucchero a velo o semolato per decorare

Per farcire:

Crema pasticcera

Preparazione 20 min, cottura 20 min + riposo

Porta a ebollizione in una casseruola 200 ml di acqua con il burro e la bustina di vanillina. Togli la casseruola dal fuoco e versa la farina nell’acqua, tutta in una volta. Mescola con un cucchiaio di legno per stemperare perfettamente la farina. Metti di nuovo la casseruola sul fuoco. Cuoci l’impasto per circa 10 minuti, mescolando in continuazione, fino a quando si staccherà dai bordi della casseruola e formerà una massa omogenea.

Trasferisci il composto in una ciotola. Lascialo raffreddare coperto con un telo o con pellicola trasparente. Amalgama al composto le uova, uno alla volta. Aggiungi la parte gialla della scorza grattugiata di 1/2 limone e la vaniglia. Copri ancora e lascia riposare per almeno 2 ore.

Scalda abbondante olio in una padella ampia e con il bordo alto a fuoco medio. Preleva un cucchiaino di composto e fallo cadere nell’olio. Prosegui friggendo pochi tortelli alla volta, perché abbiano lo spazio per gonfiarsi bene e perché la temperatura dell’olio non si abbassi troppo, girandoli delicatamente, finché saranno ben gonfi e dorati.

Scola i tortelli col mestolo forato su carta assorbente da cucina e spolverizzali con zucchero semolato o a velo se preferisci consumarli così. Se invece li vuoi farcire, versa la crema in una tasca da pasticcere con bocchetta piccola e riempi i tortelli tiepidi, spolverizzali con lo zucchero e servi.

 

Ti potrebbe interessare anche: Frittelle di mele classiche

Ma anche: Churros tradizionali spagnoli

E anche: Bignè allo zabaione di Moscato

Foto Freeepik