Churros tradizionali spagnoli

I churros tradizionali spagnoli sono un antico street food invernale, fragranti frittelle dolci vendute per strada nei cartocci, che si mangiano ben calde e cosparse di zucchero. Ma si possono anche gustare seduti nei caffè con una tazza di cioccolata bollente, come si usa in Spagna all’ora della merenda o per la colazione della domenica mattina. La churros mania è diventata un must anche in America Latina e nei luoghi di cultura ispanica negli Usa, come Miami. 

Deliziosi dolcetti fritti

Un impasto semplicissimo e facile da fare, ingegnosa ricetta della povertà senza uova né altri ingredienti, in pratica acqua e farina (qualcuno mette anche una noce di burro), che si spreme nell’olio bollente e si gusta spolverizzata con abbondante zucchero. In Spagna, per preparare queste frittelle si usa un apposito apparecchio, la “churrera”, nel quale si versa la pasta che è fatta colare nell’olio, passando attraverso un cannello striato. In casa, basta avere una tasca da pasticcere, anche usa e getta, con bocchetta a stella per preparare un delizioso dolcetto fritto. Assolutamente da provare.

Ricetta dei churros tradizionali spagnoli

per 4 persone

250 g di farina 00
olio di semi di arachidi
zucchero semolato
sale

Preparazione 10 min, cottura 10 min + riposo

Porta a ebollizione 300 ml di acqua leggermente salata. Versa la farina in una ciotola, forma un incavo al centro, versaci a filo l’acqua bollente e mescola rapidamente con la frusta, incorporando man mano tutta la farina e lavorando fino a ottenere un composto liscio e omogeneo, poi lascia raffreddare.

Trasferisci il composto in una tasca da pasticciere con bocchetta a stella di circa 1 cm di diametro e mettilo in frigorifero a riposare per circa 30 minuti.

Scalda abbondante olio in una padella a bordo alto. Strizza la tasca poco per volta, facendo scendere la pasta direttamente nell’olio e formando tanti bastoncini di circa 8-10 cm di lunghezza.

Friggi pochi churros per volta e sgocciolali su foglie di carta assorbente da cucina sovrapposti, man mano che diventano dorati.

Trasferiscili subito su un piatto da portata, spolverizzali ancora caldi con abbondante zucchero, poi servili subito con tazze di cioccolata calda e densa.

Ti potrebbe interessare anche:Frittelle di mele classiche

Ti potrebbe interessare anche: Pancakes allo sciroppo d’acero

E anche: Frittelle di baccalà alle erbe aromatiche

Foto Freepik