Calamari-fritti-al-profumo-di-limone-ricetta-parliamo-di-cucina

I calamari fritti al profumo di limone sono una vera golosità, perché la frittura è senz’altro la cottura più irresistibile, soprattutto per il pesce. Se la si prepara una volta ogni tanto, non ci sono pericoli per la salute e si può gustarla senza troppi sensi di colpa. 

Il pesce nella sua forma più golosa

I calamari fritti in particolare diventano saporitissimi e gustosi: questi sono aromatizzati al limone che conferisce loro un profumo delizioso. Nella ricetta è prevista la frittura dei soli anelli: se ti piacciono anche i tentacoli, nulla ti vieta di infarinarli e friggerli insieme al resto. Servite i calamari fritti, a piacere, con maionese, ketchup, salsa tartara e insalata verde o pomodori.

Ricetta dei calamari fritti al profumo di limone

Per 4 persone

1 kg di di calamari medi

2 limoni non trattati

1 spicchio d’aglio

farina 00

olio di semi di arachidi

sale e pepe

Preparazione 30 min, cottura 15 min + riposo

Sciacqua i calamari, stacca i tentacoli dal corpo e taglia via le pinne laterali. Elimina anche gli occhi e il becco. Lava e svuota l’interno delle sacche, rivoltandole come un guanto. Elimina la pellicina scura dalle sacche, sciacquale e tagliale ad anelli di circa 1 cm di spessore. Lava anelli e tentacoli, disponili ad asciugare su fogli di carta assorbente da cucina sovrapposti.

Trasferisci gli anelli di calamari in una ciotola con i tentacoli e aggiungi lo spicchio d’aglio tagliato a pezzetti. Irrora con il succo dei limoni, copri e metti a marinare in frigorifero per almeno 1 ora. Sgocciolali dalla marinata e asciugali tamponando con carta assorbente.

Passa i pezzi di calamari in una ciotola con abbondante farina, poi trasferiscili in un colino e scuoti per eliminarne l’eccesso. Scalda abbondante olio di semi di arachidi in una padella a bordi alti. Immergi i calamari, pochi per volta, nell’olio bollente e cuocili per 3-4 minuti. Sgocciola i calamari fritti, trasferiscili in un piatto da portata foderato con carta assorbente e regola di sale e pepe.

Ti potrebbe interessare anche: Calamari ripieni con menta e pecorino

Ti potrebbe interessare anche: Calamari ripieni di kimchi in salsa piccante

E anche: Frittelle di baccalà alle erbe aromatiche