Cappone-arrosto-al-profumo-di-limone-ricetta-parliamo-di-cucina

Immancabile protagonista del pranzo di Natale, il cappone arrosto ha carne bianca, povera di nervi e altamente digeribile, abbondante di grassi ma non di colesterolo. Molto morbida e profumata, è ideale per preparare brodi gustosi e saporiti.

Il re della tavola natalizia

Il cappone arrosto è ottimo e leggero e soprattutto quelli di dimensioni più grandi (circa 2-3 kg), sono perfetti come secondo per le tavolate numerose. Adatto a essere cucinato in molte varianti, il cappone si presta anche per essere farcito con carni miste, salsiccia, mele e castagne e frutta secca, ed è perfetto accompagnato anche con le confetture di frutta leggermente piccanti da formaggio, con la cotognata e la mostarda, sia quella cremonese sia l’altra vicentina. Servi il cappone arrosto al profumo di limone con verdurine miste, purè di patate e insalata verde.

Ricetta del cappone arrosto al profumo di limone

Per 8 persone

1 cappone già pulito di circa 1,5 kg

2 spicchi d’aglio

2 limoni non trattati

2 rametti di rosmarino

5-6 foglie di salvia

2-3 rametti di timo

liquore all’arancia tipo Cointreau o Grand Marnier o Marsala

vino bianco secco

amido di mais

burro

miele di agrumi

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione 20 min, cottura 3 h e 30 min

Sciacqua e asciuga il cappone con carta da cucina, poi salalo e pepalo dentro e fuori. Introduci all’interno della cavità un rametto di rosmarino, le foglie di salvia, il timo, gli spicchi d’aglio schiacciati e il limone tagliato a spicchi. Passa lo spago da cucina sotto il codrione (la coda) del cappone, incrocia i 2 capi e avvolgili intorno alle cosce e poi alle ali. Tira i capi, in modo che aderiscano al corpo e il codrione chiuda l’apertura. Fissa lo spago con un nodo.

Metti il cappone in una teglia grande unta con un filo d’olio o foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e trasferiscilo in forno già caldo a 230° per circa 10 minuti. Irroralo con 200 ml di vino bianco e 100 ml di liquore e lascia evaporare sempre alla massima temperatura.

Abbassa a 180° e prosegui la cottura per circa 3 ore. Di tanto in tanto, gira il cappone e irroralo con altro vino bianco se il fondo si asciuga. Sgocciola il cappone, avvolgilo con un foglio d’alluminio e fai riposare la carne.

Versa intanto il fondo di cottura in un pentolino, filtrandolo attraverso un colino. Aggiungi la scorza grattugiata e il succo del limone rimasto, in cui avrai diluito 2 cucchiaini di amido di mais, 2 cucchiai di miele, 2 cucchiai di liquore, poi fai addensare il sugo a fuoco vivace per 2-3 minuti. Spegni e incorpora 20 g di burro freddo a dadini, sbattendo con la frusta, poi regola di sale e pepe. Servi il cappone arrosto con la salsa.

Ti potrebbe interessare anche: Pollo alla griglia con erbe e limone

Ti potrebbe interessare anche: Pollo al curry con mele, mandorle e uvetta

Ti potrebbe interessare anche: Pollo con prugne e mandorle