Rigatoni-alla-carbonara-ricetta-parliamo-di-cucina

I rigatoni alla carbonara sono una ricetta considerata un classico della cucina romana, facilissima da preparare. Sull’origine di questa ricetta però la storia però non ci ha tramandato nessuna versione antica, e la carbonara, che appare nei ricettari solo dal dopoguerra, secondo studi recenti, sarebbe stata inventata durante l’occupazione di Roma durante l’ultima guerra da qualche cuoco o casalinga creativa, che avrebbe riutilizzato in questo modo le uova e il bacon che l’esercito delle truppe alleate distribuiva alla popolazione. 

Gusto che piace in tutto il mondo

Tante sono le varianti e le scuole di pensiero sulla carbonara: il formato di pasta tradizionale a Roma viene indicato nei rigatoni, ma senza farsi troppi problemi si può preparare la carbonara anche con le penne, i bucatini o gli spaghetti. E poi, guanciale o pancetta? La questione non è di facile soluzione, dal momento che entrambi sono classici della cucina laziale. Ma sembra più verosimile lasciare il guanciale, rustico e campagnolo, all’Amatriciana e alla Gricia e nella carbonara optare per la pancetta, meglio ancora se affumicata.

Variante pop

Infine, ecco una variante più recente della carbonara, tipica della cucina degli anni 70, che proprio non piace ai puristi, ma ha molti fan perché è troppo golosa: per rendere più cremosa la pasta, si usano soltanto i tuorli delle uova e si sbattono con 150 ml di panna fresca. Da evitare invece la panna da cucina, perché appesantisce la preparazione (è un prodotto da cottura).

Ricetta dei rigatoni alla carbonara

Per 4 persone

320 g di rigatoni

150 g di pancetta affumicata a dadini (o guanciale)

4 uova

120 g di pecorino romano grattugiato

sale e pepe

preparazione 10 min, cottura 12 min

Rosola la pancetta in un padellino senza grassi a fiamma media per 5-6 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché sarà leggermente dorata e croccante. Se ti piace, puoi anche aggiungere 1 spicchio d’aglio schiacciato e spellato ed eliminarlo quando sarà leggermente dorato. Sgocciolala su carta assorbente da cucina e tienila in caldo.

Sguscia le uova in una ciotola, spolverizzale con un’abbondante macinata di pepe e un pizzico di sale, sbattile e poi incorpora il pecorino grattugiato, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo.

Intanto,  lessa la pasta in abbondante acqua bollente salata e cuocila per il tempo indicato sulla confezione. Scolala al dente e versala subito nella ciotola con la crema di uova e formaggio, mescola per alcuni istanti per amalgamare bene, unisci i dadini di pancetta e servi subito.  A piacere, spolverizza con ancora un po’ di pecorino.

 

Ti potrebbe interessare anche: I rigatoni alla gricia

Mae anche: Spaghetti alla carbonara di funghi

E anche: Carbonara di carciofi con prosciutto affumicato