pesto-di-erbe-aromatiche

Profumata e creativa variante del classico ligure al basilico, il pesto di erbe aromatiche con limone e pinoli è ideale anche per condire una pasta fredda estiva, aggiungendo superchic pomodorini canditi oppure, per una versione più semplice, una dadolata di pomodori freschi o di peperoni. Se cerchi invece una versione più creativa è deliziosa con cubetti  di melone, anguria o cetriolo

Condimento insolito e aromatico

A questa eclettica base, puoi aggiungere dadini di zucchine o fagiolini a tocchetti, scottati per 2 minuti in acqua bollente, oppure pezzettini di patate. Ottimo anche per condire lasagne con ragù vegetariano di verdure. Il pesto di erbe aromatiche miste con limone e pinoli è delizioso anche da spalmare su bruschette e crostini di pane tostato, arricchito da verdure, pesce o salumi.

Pinoli al naturale

Non tostare i pinoli, come indicano molte ricette, perché la loro caratteristica è il gusto fresco della resina, che si perde invece con la  cottura. Il pesto di erbe aromatiche miste con limone e pinoli si conserva in frigorifero solo per un paio di giorni, poi i profumi si perdono e i sapori si alterano: meglio prepararlo e consumarlo entro 24 ore.

Ricetta del pesto di erbe aromatiche con limone e pinoli

Per 4 persone

30 g di foglie di basilico

30 g di foglie di prezzemolo

30 g di foglie di menta

1 ciuffo di erba cipollina

1 limone non trattato

80 g di pinoli

50 g di grana padano grattugiato

50 g di pecorino romano grattugiato

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione 20 min

Pulisci e ricava le foglie delle erbe aromatiche. Trasferiscile nel recipiente del mixer con i pinoli, la scorza grattugiata e 4 cucchiai di succo del limone, 4 cucchiai d’olio, un pizzico di sale e di pepe e 2-3 cubetti di ghiaccio.

Aziona e frulla finché il composto avrà una consistenza cremosa, poi incorpora i formaggi, poco per volta, mescolando. Regola di sale e pepe e aggiungi ancora un filo d’olio.

Trasferisci il pesto di erbe aromatiche in un Ricetta Austriaca ermetico, chiudi bene e mettilo a riposare in frigorifero per almeno 3 ore, ma possibilmente consumalo in giornata, ma conservalo in frigorifero fino al momento di utilizzarlo. Se lo usi per condire la pasta, diluiscilo con 2-3 cucchiai di acqua di cottura.

Ti potrebbe interessare anche: Mafaldine al pesto di barbabietola e noci

Ti potrebbe interessare anche: Pesto di pomodori secchi alle noci e pecorino

Ma anche: Trofie al pesto con patate e fagiolini

E anche: Linguine al pesto trapanese