Erbazzone-ricetta-parliamo-di-cucina

Preparazione tipica della cucina reggiana, l’erbazzone è una torta salata con verdure a foglia racchiuse in un involucro di pasta e cotta in forno.

Dalla tradizione emiliana

Molto saporito e goloso, l’erbazzone è servito di solito come antipasto, ma in porzione abbondante e con un contorno di insalata può anche essere un perfetto piatto unico, oppure uno spuntino energetico. Con gli stessi ingredienti potete preparare anche delle frittelle, ideali per accompagnare l’aperitivo: stendete la pasta in una sfoglia sottile, tagliatela in grossi rettangoli, farciteli con il ripieno preparato, chiudeteli e friggeteli in abbondante olio di semi di arachidi.

Ricetta dell’erbazzone reggiano

Per 6-8 persone

1 kg di erbette o bietole
400 g di spinaci
2 porri
120 g di lardo
1 ciuffo di prezzemolo
80 g di parmigiano reggiano grattugiato
500 g di farina 00
30 g di burro
250 ml di acqua minerale frizzante
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Preparazione 40 min, cottura 1 h, riposo

Versate la farina sulla spianatoia, mettete al centro 6 cucchiai d’olio, il burro ammorbidito a temperatura ambiente e 1 pizzico di sale. Incorporate, man mano, l’acqua e continuate a impastare fino a ottenere un composto elastico. Mettetelo in una ciotola, coprite con un telo e lasciate riposare in luogo tiepido per circa 1 ora.

Tritate 80 g di lardo o pancetta e rosolatelo con 2 cucchiai d’olio. Aggiungete il porro tritato e proseguite la cottura. Salate e aggiungete spinaci ed erbette, puliti e tagliati a listerelle sottili. Coprite e cuocete per una decina di minuti. Regolate di sale e pepe, unite il parmigiano reggiano, mescolate e lasciate asciugare il composto ancora per qualche istante, infine incorporate il prezzemolo tritato.

Dividete la pasta in 2 parti e stendetele sottili in uno spessore di circa 2-3 mm, in modo da formare 2 dischi di circa 30 cm di diametro, di cui uno leggermente più grande dell’altro. Disponete il maggiore dentro la tortiera leggermente unta e stendete all’interno il ripieno preparato.

Coprite con il disco più piccolo, chiudete i bordi premendo bene con le dita e punzecchiate la superficie dell’erbazzone con una forchetta. Distribuite sulla superficie il lardo o la pancetta rimasti tritati e cuocete l’erbazzone nella teglia in forno già caldo a 180 °C per circa 45 minuti. Servitelo tiepido.

 

 

 

(immagine:jovialfoods.com)