Le reginette con polpette di legumi al sugo sono un delizioso primo, ma forse è meglio dire anche un piatto unico, assolutamente gustoso e leggero. Un po’ elaborato perché prevede più passaggi, dal sugo alle polpette alla cottura della pasta, è ideale per il pranzo della domenica o per un invito fra amici, dal momento che puoi preparare gli ingredienti in anticipo e cuocere la pasta al momento.

Goloso primo veg

Se ti piace, puoi anche preparare delle polpette diverse, come i falafel egiziani di fave, quelle di melanzane alla menta, oppure anche polpette di pane riciclato e, se non ti interessa che sia vegetariano, le classiche di carne o di pesce. Ricorda di farle sempre piuttosto piccole, della dimensione di circa una noce, così cuociono prima e sono più agevoli da mangiare con la pasta.

Ricetta delle reginette con polpette di legumi al sugo

Per 4 persone

280 g di pasta formato reginette o mafaldine

120 g di ceci  già cotti

120 g di borlotti già cotti

3 cucchiai di tahina (pasta di sesamo)

1 porro

prezzemolo

cumino in polvere (facoltativo)

paprika in polvere

amido di mais

1/2 spicchio d’aglio

500 g di sugo di pomodoro

olio si semi di arachidi

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione 30 min, cottura 20 min + riposo

Passa al mixer i ceci e i fagioli con la parte bianca del porro tagliata a fettine, le foglie di prezzemolo, l’aglio (se ti piace, usa lo spicchio intero) e 1-2 cucchiai d’acqua fino a ottenere un composto denso ma morbido. Versalo in una ciotola, aggiungi la tahina, 1 cucchiaino di  paprika, un pizzico di cumino, sale, pepe e un cucchiaio raso di amido, poi mescola bene. Se l’impasto risulta troppo denso aggiungi ancora un po’ d’acqua o amido se invece è troppo liquido.

Preleva con un cucchiaio piccole quantità di composto e forma tante polpettine della grandezza di una noce. Disponile su fogli di carta da forno, copri con altra carta e lasciale riposare per 20 minuti, poi passale nell’amido, scuotendole per eliminare l’eccesso.

Scalda abbondate olio di semi in una padella a bordi alti e friggi le polpettine, poche per volta, finché saranno dorate. Sgocciolale su carta assorbente, salale leggermente, poi aggiungile nel sugo e falle insaporire a fiamma bassa per 3-4 minuti.

Nel frattempo, cuoci la pasta in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Scolale al dente, conservando 3 cucchiai d’acqua di cottura, versa tutto nella padella con il sugo, fai insaporir mescolando delicatamente per 1minuti, poi servi.

Ti potrebbe interessare anche: Spaghetti al pomodoro con gamberi al lime

Ma anche: Mafaldine al pesto di barbabietola e noci

E anche: Spaghetti con polpo e pesto di pomodori secchi

Foto Freepik